Comune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di AcquafondataComune di Acquafondata
chiese da vedere PDF Stampa E-mail
Lunedì 18 Marzo 2013 11:24

CHIESA DI SAN ROCCO

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Aprile 2013 08:52
 
Comune di Acquafondata PDF Stampa E-mail
Venerdì 06 Maggio 2011 12:10

 BENVENUTI 

 ad  ACQUAFONDATA (fr)

                                                                                                                                                                                                              

 

"Se ami il tuo paese aiutalo a crescere. Piccoli passi per un grande sogno"

 

 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

BACHECA ON LINE ACQUAFONDATA

COMUNICAZIONI, NOTIZIE, AVVENIMENTI 

Il notiziario del  Comune di Acquafondata  - il "Cittadino" deve sapere

E' uno strumento che vuol raccontare la cronaca e gli avvenimenti di Acquafondata ed in particolare le determinazioni dell'amministrazione comunale. Un foglio che con il tempo si trasformerà in un "documento di storia dei piccoli fatti" che ci hanno riguardato da vicino proiettati sullo scenario dell'eco delle notizie che provengono dal "mondo esterno".

DA LEGGERE  ULTIMO NUMERO DEL NOTIZIARIO 14 luglio  2013

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

COMUNE DI   ACQUAFONDATA (fr)

 

 (il paese delle "Zampogne e degli Gnocchi")

 

                                                            

scorcio notturno del paese    

Acquafondata (Acuafunnàta in dialetto ciociaro) è un comune italiano della provincia di Frosinone nella regione Lazio. È l’ultimo comune della provincia di Frosinone ed è quello con il minor numero di abitanti. Il comune di Acquafondata (Altitudine 946 m s.m.), fa parte della "Comunità montana Val di Comino" e dista 27 km dalla città di Cassino.

 DESCRIZIONE 

 

 

Da Roma o da Napoli, il turista, blindato nella propria casa in città, può facilmente riconquistare il proprio spazio di libertà, se, per un fine settimana o per un'intera estate, si reca  ad Acquafondata il più piccolo paese della Ciociaria (circa 360 abitanti) a quasi 1000 metri di altezza.  Acquafondata,è  un verde balcone tra Lazio, Abruzzo e Molise. Il paese, piccolo borgo, è posto, nel magnifico Massiccio delle Mainarde. Tutto il paesaggio suggerisce un'immagine di potenza, di maestosa naturalità nei monti e nelle vallate: foltissimi alberi di querce, cerri, abeti, faggi, aceri al posto del cemento e una fresca aria di montagna al posto del pesante grigiore cittadino. Da Cassino si percorre la strada per Sant' Elia e poi quella che risalendo la valle del fiume Rapido  porta a Vallerotonda. Poi un  susseguirsi di salite e curve con uno spettacolo naturalistico da emozionare l'anima. La natura che si affaccia predominante libera lentamente il corpo  dallo stress quotidiano in un percorso che vede, prima, la campagna lavorata o qualche animale al pascolo, poi, le varie tonalità del verde dei boschi. Ecco la "cavalcata naturalistica" che porta ad Acquafondata.  Entrando nel paese il Monumento dei Caduti polacchi accoglie il turista con la serenità di ricordi di guerre lontane e subito si respira un'aria di pace. Piccolo paese, dalle case pulite e fiorite, che da più di mille anni vive arroccato sulla montagna, nelle tradizioni legate al suo popolo, alla sua cultura e alle ricette di una cucina semplice e genuina, ma originale nelle soluzioni arricchite dalle influenze delle popolazioni vicine, abruzzesi e molisane.
  
  

piazza Municipio e le "scalette" per entrare nel centro storico

Il paese è posto arroccato su una collinetta. Sembra custodire i segreti e  le leggende legate ad "un mondo perduto". Paese rurale dove si possono rivivere atmosfere antiche al giorno d'oggi sempre più rare e preziose. Partendo da piazza Municipio, per conoscere Acquafondata, bisogna avventurarsi in una serie di scale per le strette vie  del paese. Il punto più alto del paese  è piazza Chiesa con la visione del suo campanile risalente al 1182. E' proprio qui che  dal "belvedere" si può osservare e rimanere affascinati dalla visione della campagna di Acquafondata.
 
     
                piazza Chiesa                                           vicolo adiacente Chiesa 
  
    
   l'orologio                                        campanile
 
  
 
 
  
  
  
 
 
 
TURISMO                                   
  
  Acquafondata offre tutti i servizi essenziali quali: 2 alberghi/ristoranti/pizzeria (Albergo del Lupo ed Albergo Vittoria), 3 bar ( di cui uno nella frazione), 1 minimarket , 2 campi da tennis (di cui uno nella frazione), 2 campi da calcio ( di cui uno nella frazione), 2 ambulatori ( di cui uno nella frazione), 1 farmacia, stazione dei carabinieri e alloggi privati.

 

STRUTTURE ALBERGHIERE

                                                   Hotel “Del Lupo”  Via Noci di Dario, 14 -   Tel. 0776.584442

                                                   Hotel “Vittoria”     Piazza dei Caduti, 1 -   Tel. 0776.584419

 

 

NATURA 

La scelta di vivere con la natura 

Abbiamo la fortuna di vivere in un paesino di montagna, dove la natura la fa da padrona. ACQUAFONDATA è un paese di montagna, circondata dalla catena delle Mainarde. Qui si convive con una Natura bellissima, seguendone i ritmi dettati dalle stagioni.

Primavera, estate, autunno e inverno: il piccolo “Borgo di Acquafondata” offre paesaggi da favola in ogni periodo dell'anno. Passeggiando lungo le vallate, attraversando i sentieri, camminando lungo i tracciati dei suoi  boschi, si impara a conoscere la bellezza della  montagna, la magia del silenzio, la straordinaria sensazione di sentirsi un tutt'uno con la Natura. Le quattro stagioni sono molto diverse fra loro sulle montagne di Acquafondata.

L'estate è il periodo adatto per escursioni fino ad arrivare sulle cime mozzafiato. Le montagne sono facilmente accessibili. Stare a 1.400 metri sopra il livello del mare con un panorama a 360 gradi è una sensazione unica: apre la mente.

In autunno, la natura inizia a prepararsi per l'inverno e il paesaggio si illumina di rosso e giallo. L'aria fresca e i colori brillanti sono incantevoli. Questo è il periodo dei funghi, delle castagne, dei mirtilli, e della caccia.

L'inverno drappeggia il paesaggio con il suo candido manto bianco. L'inverno è la stagione più lunga nelle zone di montagna. Paesaggio di  fiaba in una cornice innevata. Si ascolta il rumore del silenzio.

 Ma quando giunge la primavera, la natura torna rigogliosa, invogliando ancora una volta i visitatori a esplorare le montagne e le valli a piedi o in bicicletta.

 

----------------------------------------------------------------------------------------

Per chi in vacanza, intendesse rinunciare all'uso dell'automobile può farne a meno benissimo perchè questo piccolo "borgo" offre tante possibilità di escursioni e passeggiate a piedi. Intorno al paese scorrono dei bellissimi sentieri e mulattiere. Saremo accompagnati nel percorso dalla visione di querce e tigli secolari ci sentiremo parte integrante della natura vivendo in modo speciale e diretto con essa.

    

       

   

 Acquafondata è un mix ottimale per godersi la natura dell’entroterra e le suggestive atmosfere dei paesi ciociari. Paese di antiche tradizioni Acquafondata è rinomata per la bellezza del suo paesaggio. Il paese si trova in una incantevole posizione incastonato in un ambiente in cui prevalgono piante di aceri, tigli, pini e castagni. Paese ideale per le famiglie con bambini.  Chi volesse soggiornarvi trovandosi a  contatto con gli abitanti del posto e con una natura incontaminata può farlo  affittando una casa o prenotando nei due alberghi del luogo (“Albergo del Lupo” o  “Albergo Vittoria”) o in alcuni  agriturismi nel paese.

 

                                                    

paesaggio invernale

Con l'inizio della primavera Acquafondata esce dalla stagione invernale scrollandosi di dosso neve e freddo  partendo con un programma  che organizza la bella stagione. Si pregustano già le vacanze estive. E' in questo luogo che si possono realizzare attraverso i soggiorni negli alberghi del luogo delle  intense "settimane verdi" per gli amanti del trekking in montagna. Si possono fare passeggiate a piedi o in bike immersi in una natura rilassante.  E' in questo borgo montano che si possono godere nel periodo estivo, di afa delle grandi città, fresche temperature in piena estate. Circondati da montagne, nel silenzio di una natura da un verde esplosivo, ci ritroveremo  ad arricchirci di escursioni, degustazioni e serate animate nella piazza del paese o nei due  locali tipici di Acquafondata. Qui si cura e si  assaggia la tipica cucina ciociara.  

 

 

paesaggio estivo 

-----------------------------------------------------------------------------------------------  

 

FOLCLORE di ACQUAFONDATA

1) Festival internazionale della Zampogna, nel mese di agosto

2) Sagra degli Gnocchi, nel mese di agosto

3) Sagra dei Maccheroni alla casareccia, nel mese di agosto

  

RELIGIONE

Acquafondata ricade nel territorio soggetto all'autorità della Abbazia di Montecassino.

 

TRADIZIONI RELIGIOSE

4) Festa della Madonna del Carmine, il 16 luglio si festeggia l'anniversario della apparizione della Madonna del Carmine (detta anche del Carmelo) avvenuta nel 1841 ad una pastorella del paese mentre era a lavoro nei campi.

5) Festa di S. Rocco, il 16 agosto presso la chiesetta a lui dedicata nel rione Porta.

6) Festa di S. Giovanni Battista, patrono di Acquafondata, il 28 agosto. La processione che si svolge nella serata quando nel paese è giunta la penombra è da non perdere. Dalla Chiesa della Madonna del Carmine, ad 1 Km di distanza circa dal paese, la popolazione tutta, munita di torce e candele, prosegue lentamente cantando fino ad arrivare al centro di Acquafondata.

7) Festa di S. Antonio, patrono di Casalcassinese.

 

 MUSICA

Oggi Acquafondata ha un bellissimo complesso bandistico formato dai giovani del paese: "Complesso Bandistico Città di Acquafondata".

Bisogna però ricordare chi ha creato con passione e ha dato l'avvio a quella che oggi appare una meravigliosa avventura musicale sempre in evoluzione. Parliamo della vecchia Banda di Acquafondata formata da quelli che oggi non ci sono più. A loro un caro ricordo con una foto che li rappresenta.

Il Complesso Bandistico d'Acquafondata, si è costituito nel 1865; all'epoca indossava la divisa del corpo dei bersaglieri. Nei libri di storia, è documentato che una sua particolare esibizione, avvenuta alla fine dell'Ottocento, ha portato benefici a tutta la comunità. Tale esibizione, infatti, è avvenuta durante un viaggio del Re Vittorio Emanuele II, il quale partito da Roma per Caserta, fece sosta nelle terre di Ciociaria fermandosi a Roccasecca. Questa circostanza fece sì che le autorità della zona accorressero a dare il benvenuto al Re, portandosi come motivo di acclamazione e saluto le proprie Bande Musicali. Rimasto entusiasta, per l'esibizione della Banda di Acquafondata, che per l'occasione, suonò la “Marcia Reale”, con la Regina Margherita di Savoia chiese di conoscere il Maestro della Banda, nonché il Sindaco del Paese di provenienza, per complimentarsi. Nel farsi avanti, il sindaco si scusò con la Regina, dell'abito misero e delle ciocie che indossava, e la Regina, colpita nella sua sensibilità, chiese al sindaco cosa potesse fare per loro. Il sindaco espose il problema del ristagno dell'acqua piovana, che provocava la malaria. I lavori ebbero inizio nel primo novecento, con la costruzione del traforo per lo scorrimento delle acque, traforo ancora oggi esistente nel Comune di Acquafondata.

  

 ieri: una foto dell'antica "Banda di Acquafondata" 

 

  

 

               

 

 

 

        

     

    

 

           

 

  

 

Armando Mancone (tromba)

Sarebbe bello inserire in questa pagina i volti dei musicisti del passato che non ci sono più. Chi avesse desiderio di realizzare questo "piccolo sogno" a ricordo dei suoi cari può contattare il Comune di Acquafondata inviando o portando foto per l'inserimento sul sito. 

Grazie, da parte di tutta l'Amministrazione comunale, a tutti i rappresentanti della Banda musicale di Acquafondata, di ieri ed oggi, per aver favorito ed incrementato un momento di aggregazione per tutta la popolazione con la loro intensa attività musicale.

   

 GIARDINI PUBBLICI:
 
Struttura  situata nel centro del paese. Oasi  nel verde per avere un momento di relax e tranquillità. La struttura è composta da due piani. Il piano inferiore è dedicato ai bambini con un piccolo parchetto giochi.
La parte superiore, con annesse panchinette, è dedicata a chiunque voglia ritrovare se stesso, nel silenzio del luogo, ammirando il paese, che compare davanti, con la cornice del monte Monna.
 
 
 
                      panorama dal secondo piano dei "Giardini pubblici" di Acquafondata
 
     

 
vecchia foto dei "giardini pubblici" anni '60
  
  
 
 
"PARCHETTO GIOCHI DEGLI GNOMI"
    (per bambini da zero a dieci anni)
 
"THE LITTLE PARK GNOMES"
 
 
 
 
 Nel piano inferiore  dei giardini pubblici nasce il "Parchetto degli Gnomi" piccolo spazio dedicato ai bambini da 0 a 10 anni

Mantenimento delle Aree Verdi: ...."Per trascorrere  delle ore insieme, ai propri figli ed ai propri nipoti, in un’area attrezzata adibita ai bambini, di età compresa da zero a dieci anni,  l’Amministrazione comunale ha pensato di ristrutturare e ripristinare un’area verde da adibire a “Parchetto giochi comunali”.  Il Parchetto è collocato nel centro del paese e precisamente nella  “Villa Comunale” per  permettere ai bambini  una condivisione nel gioco  con i coetanei ed una vicinanza con gli adulti e gli anziani.  Il “Parchetto giochi” (the LITTLE PARK GNOMES) è un bene pubblico da conservare con rispetto. Tutti saranno vigili nel controllare la struttura. Questo “l’obiettivo  comune”. E’ necessaria una viva collaborazione e partecipazione  per il mantenimento del parco tra cittadini residenti/e non e l’amministrazione comunale. Al fine di tutelare la struttura il Comune  introdurrà regole e sanzioni precise contro atti di  distruzione e vandalismo. Bisogna alimentare il senso civico per i beni pubblici utili alla comunità. 

“La conservazione del Parchetto è affidata principalmente all’educazione dei visitatori”.....

piccola riflessione: dopo aver molto combattuto per la realizzazione di questa "piccola" oasi per i bambini con dei giochi particolari come il "salta tappeto" abbiamo potuto constatare che la mancanza di rispetto per le "cose comuni"  ha reso inutile lo sforzo fatto. Oggi il "salta tappeto" non esiste più perchè qualcuno ha voluto distruggerlo con troppa leggerezza. Anche le "piccole casette"  e le altalene per i bimbi hanno subito danni. Acquafondata è un piccolo Comune, con poche risorse, per questo è necessario che ognuno di noi si impegni per mantenere quelle "poche" cose  che  si riescono a realizzare.

       

 

 

   

 

 

 

 

 

    

 

   

                                   "il salta tappeto"oggi  non c'è più: distrutto

Nel parchetto giochi si possono organizzare delle feste per i bambini:

    

 

 

LA BIBLIOTECA COMUNALE

“I libri fanno parte della storia e della cultura di un paese civile”

    

Il Comune di Acquafondata, in collaborazione con l’Associazione S.I.A.M.O., ha allestito  al piano terra del Palazzo Comunale una Biblioteca  aperta a tutti i cittadini. La biblioteca è un luogo aperto a tutti dove si potrà leggere, studiare, cercare informazioni e socializzare incontrando nuovi amici. Vi si trovano libri di vario genere: dalle ultime novità ai classici, dai fumetti ai giornali quotidiani, dalle riviste ai dvd, dai libri per adulti ai libri per ragazzi. La biblioteca ha  in dotazione dei computer per navigare in Internet. Il patrimonio della biblioteca è disposto a scaffale aperto e facilmente accessibile ed è organizzato in diverse parti o sezioni: opere di narrativa e di divulgazione per adulti e ragazzi, strumenti per la ricerca, enciclopedie e dizionari. E' possibile usufruire della piccola  sala per studiare e consultare testi  senza alcun bisogno di essere iscritti. Per quanto riguarda l'utilizzo del computer portatile personale, sarà possibile collegarsi con un portatile per volta.

Con la biblioteca nasce una campagna  chiamata  “UN LIBRO IN AFFIDO”: Chiunque avesse in soffitta o in cantina libri, riviste, enciclopedie,dvd, da dismettere può portarle “in affido” alla  neo-nata “Biblioteca Comunale di Acquafondata” per  la realizzazione di un cospicuo patrimonio libraio utile alla comunità.

Lo scopo e l’obiettivo prefissato da questa campagna è la ricerca di libri usati e non destinati ad essere catalogati  negli scaffali della nuova Biblioteca Comunale. Grazie alle donazioni che giungeranno sia dai privati cittadini  che dagli Enti  pubblici la Biblioteca Comunale raggiungerà in breve tempo, dalla sua istituzione, l’obiettivo di realizzare “un’oasi culturale” per chi ha voglia di conoscere, di leggere, studiare, cercare informazioni. Un luogo di socializzazione che porterà alla conoscenza di nuovi amici.

“….l'Amministrazione  punta su un'idea moderna di Biblioteca Pubblica, intesa non solo come luogo di studio e di ricerca, ma come "cenacolo culturale" e punto di incontro per giovani e famiglie al fine di aprire loro una finestra sugli ampi orizzonti della cultura. L'allestimento della biblioteca non sarà, quindi, solo un semplice recupero di un patrimonio librario, in gran parte disperso e dissipato dall'incuria e dal disinteresse, ma soprattutto, un modo per consentire alla ormai "sopita realtà sociale" di spaziare sugli immensi orizzonti della "cultura globale"…..

"Se ami il tuo paese aiutalo a crescere. Piccoli passi per un grande sogno"

Il problema principale è incrementare  la crescita della biblioteca con un ulteriore ricerca di nuovi  libri. Molti cittadini hanno già fatto pervenire i loro libri ma se ne attendono degli altri. La voglia di esserci e di sentirsi parte integrante del paese nasce anche da questa piccola iniziativa che avvicinerà la nostra comunità sicuramente  al confronto con  altre realtà esistenti. Grazie  a tutti quelli che hanno già dato una mano allla realizzazione di questa iniziativa con la loro collaborazione.  

   

BANCARELLE: 

Nella piazzetta del paese (piazza Municipio), nel periodo estivo, giornalmente  qualche bancarella vende i suoi prodotti

             

    

     

 

VECCHIE FOTO DI ACQUAFONDATA

 

 
 
 
  
 
  
 
 

       

 

 

 

-------------------------------------

 

 

 

CASALCASSINESE

(frazione di Acquafondata)

Nel paese è presente l'unica frazione di settanta abitanti, che si estende in una verde valle all'altitudine di 750 m.s.l.m. in prossimità della regione Molise in provincia di Isernia. Il paese è composto da un nucleo centrale dove si erge la Chiesa di S. Antonio da Padova e relativa piazzetta e cinque piccole borgate che, una volta, fino ai primi anni del dopoguerra erano abitate.

LE BORGATE di  Casalcassinese:

 Il Quadro (antico Feudo San Nicola) e la Valle Merlina, - Collevecchio, - Collemerino,- Colle Pezzella,  -La Polmonara.

Durante la guerra, a Collemerino e a Campopiano (esattamente dove ora sorge la statua di Padre Pio), furono collocati due ospedali da campo. Attualmente le borgate di Colle Pezzella e Polmonara sono completamente abbandonate. Gli abitanti, nel dopoguerra, emigrarono in Francia. I pochi rimasti si trasferirono a Casale.

I RIONI di Casalcassinese. Sono zone caratterustiche del paese.

LA PIAZZA, DIETRO LA STRADA, ATTERRA AL PONTE, A QUELLO DI FABIO, AL PILONE, COLLE PITASSI, LE CASETTE, IL GIRONE, ALLA CROCE, ALL'AIRELLA, ALLA MACERELLA, QUELLO DEI RONGIONE, QUELLO DEI RODI

  

 

  

 

 

 

panorama                                                                            Collevecchio di Casalcassinese

  

 

   

                                         la piazza e le sue serate estive

   

 

 

 

 casalcassinese con la neve

  

    

    

ulteriori foto di Acquafondata sono nella Home del sito - categoria "Territorio"  - sezione  "galleria fotografica"

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Luglio 2013 12:45
 
Altri articoli...
«InizioPrec.12Succ.Fine»

Pagina 1 di 2