Frazione di Casalcassinese

 

Nel paese è presente l’unica frazione di settanta abitanti, che si estende in una verde valle all’altitudine di 750 m.s.l.m. in prossimità della regione Molise in provincia di Isernia. Il paese è composto da un nucleo centrale dove si erge la Chiesa di S. Antonio da Padova e relativa piazzetta e cinque piccole borgate che, una volta, fino ai primi anni del dopoguerra erano abitate.

LE BORGATE di  Casalcassinese:

Il Quadro (antico Feudo San Nicola) e la Valle Merlina, – Collevecchio, – Collemerino,- Colle Pezzella,  -La Polmonara.

Durante la guerra, a Collemerino e a Campopiano (esattamente dove ora sorge la statua di Padre Pio), furono collocati due ospedali da campo. Attualmente le borgate di Colle Pezzella e Polmonara sono completamente abbandonate. Gli abitanti, nel dopoguerra, emigrarono in Francia. I pochi rimasti si trasferirono a Casale.

I RIONI di Casalcassinese. Sono zone caratteristiche del paese.

LA PIAZZA, DIETRO LA STRADA, ATTERRA AL PONTE, A QUELLO DI FABIO, AL PILONE, COLLE PITASSI, LE CASETTE, IL GIRONE, ALLA CROCE, ALL’AIRELLA, ALLA MACERELLA, QUELLO DEI RONGIONE, QUELLO DEI RODI

Cosa Visitare

Chiesa di “S. Antonio da Padova”

Costruita nell’anno 1856 a  Casalcassinese, situata nel centro storico del paese davanti ad una meravigliosa piazzetta.

Fontane e sorgenti.

Nei pressi della frazione di Casalcassinese si trovano le sorgenti del torrente Rava, che scorre verso sud-est, in direzione di Pozzilli nel Molise, prima di confluire nel fiume San Bartolomeo.

Nel paese ci sono due “fontane” costruite dai monaci di Montecassino. Il loro compito  era quello di raccogliere le acque sorgive dalle montagne vicine. Oggi solo una  continua a versare acqua. Costruita con grandi massi lavorati con lo scalpello e dotata di un grande pilone e di un pozzo dove confluiva l’acqua in eccesso.

Statua Padre Pio a Casalcassinese

Monumento ai caduti

Cimitero di Casalcassinese